Proxy o VPN: quali sono le differenze

Se sei preoccupato per la tua sicurezza online e stai cercando dei modi per proteggerti durante la navigazione, allora probabilmente ti sarai imbattuto in due tipi di strumenti: i proxy e le VPN.

Ma se queste due soluzioni promettono una maggiore sicurezza su internet, quali sono le loro rispettive funzionalità? Come ti proteggono questi due strumenti e, soprattutto, qual è il più adatto alle tue esigenze? Ecco cosa vedremo subito in questo duello tra proxy e VPN.

Cos’é una VPN?

Iniziamo a definire cos’è una VPN e poi passiamo ai proxy. L’acronimo VPN sta per “Virtual Private Network”. Come suggerisce il nome, le VPN sono strumenti utilizzati per proteggere la tua rete, rendendo la tua navigazione più privata e anonima.

Ma come funzionano? Le VPN sono programmi software che puoi installare su tutti i tuoi dispositivi. Quando li attivi, svolgono diverse azioni per proteggere i tuoi dati personali. Ad esempio, le VPN creano un tunnel criptato attraverso il quale passano le tue informazioni di navigazione.

In questo modo si evita di esporre online informazioni come password, dati bancari o cronologia di navigazione. Allo stesso tempo, questi strumenti mascherano il tuo indirizzo IP, nascondendo le informazioni che contiene, come la tua posizione attuale.

L’insieme di queste due azioni ti garantisce un’esperienza di navigazione più anonima e ti impedisce di incorrere in problemi come l’hacking, lo spionaggio o lo spoofing. Ma questo non è l’unico vantaggio delle VPN. Esse dispongono anche di numerosi server in tutto il mondo, per cui puoi cambiare la tua posizione percepita virtualmente cambiando il tuo indirizzo IP.

In questo modo è possibile aggirare le restrizioni geografiche in vigore sulla rete. È chiaro che le VPN sono strumenti che garantiscono la tua sicurezza e la tua riservatezza online e ti danno accesso ad altri vantaggi, soprattutto in termini di libertà di navigazione.

Cos’è un server proxy?

Ora che sai come funziona una VPN, diamo un’occhiata a cosa fa un proxy.

Un server proxy, come una VPN, funge da intermediario tra il tuo dispositivo e i siti web (il server su cui sono ospitati, per essere precisi) che visiti. Quando navighi con un proxy, il tuo traffico passa prima al proxy e poi viene reindirizzato a destinazione (il sito che vuoi visitare, per esempio).

Lo stesso vale per i dati restituiti dal sito in questione: passano attraverso il proxy. Lo strumento lo ritraduce poi nel tuo browser. In questo modo, un proxy nasconde e modifica il tuo indirizzo IP, perché non sarà la fonte della tua richiesta, dato che il tuo traffico passerà innanzitutto attraverso il proxy.

È quindi l’indirizzo IP di questo server proxy a comparire quando navighi. Ecco perché i proxy sono così popolari: aumentano il tuo anonimato online.

Detto questo, non esiste un solo tipo di server proxy. In effetti, ne esistono moltissimi. Ma tre server proxy sono particolarmente diffusi e te li presentiamo di seguito.

  • HTTP: questo tipo di server proxy è probabilmente il più conosciuto. Viene utilizzato molto spesso per accedere ai siti web, soprattutto in caso di restrizioni geografiche. Questo tipo di server proxy è molto utilizzato nei paesi censurati o per superare le geo-restrizioni in varie aree. L’HTTP è anche abbastanza veloce.
  • SOCKS5: questo tipo di proxy è utilizzato meno frequentemente, ma è comunque uno dei più popolari. Gli utenti di Internet che lo utilizzano lo fanno principalmente per lo streaming, i giochi online o la condivisione di file. Tuttavia, questo proxy è più lento del precedente.
  • Trasparente: Anche i proxy trasparenti sono molto utilizzati, ma per uno scopo completamente diverso. Vengono utilizzati per bloccare determinati contenuti, ad esempio in un’azienda o in una scuola.

Come puoi vedere, le VPN e i proxy sono simili per alcuni aspetti, ma differiscono notevolmente per altri.

Proxy o VPN: quali differenze

Probabilmente ti starai chiedendo qual è la differenza tra una VPN e un proxy. Ti elencheremo le loro somiglianze e differenze, in modo che tu possa capire che in realtà si tratta di due strumenti molto diversi. Per quanto riguarda i punti in comune, la prima cosa che possiamo dire è che entrambe le soluzioni mascherano il tuo indirizzo IP.

In entrambi i casi, puoi utilizzare lo strumento per lo streaming, il gioco online o la condivisione di file. Anche le restrizioni geografiche su Internet possono essere superate con entrambe le soluzioni e si può prevedere un leggero calo di velocità quando il traffico passa attraverso i server remoti.

Per quanto riguarda le differenze tra VPN e proxy, ce ne sono molte altre. Innanzitutto, le VPN sono generalmente a pagamento (almeno se vuoi un software di qualità), mentre i proxy sono spesso gratuiti (anche se, ovviamente, ne esistono di a pagamento).

In secondo luogo, con un proxy puoi connettere un solo dispositivo alla volta e utilizzarlo su un solo sito web o applicazione. Al contrario, una VPN ti consentirà di collegare più dispositivi allo stesso account e potrai utilizzarlo su tutti i siti e le applicazioni che desideri, senza limitazioni.

Inoltre, una VPN ti garantirà una maggiore protezione online, grazie alla crittografia dei tuoi dati di navigazione, totalmente assente con un proxy.

Allo stesso modo, tieni presente che le migliori VPN sono totalmente No-Log, il che significa che non memorizzano alcun dato sulla tua attività online e quindi non possono trasmettere queste informazioni a terzi, cosa che non accade con un proxy.

Proxy o VPN: quale scegliere?

Per scegliere tra una VPN e un proxy, devi chiederti di cosa hai realmente bisogno. Se vuoi solo accedere ad alcuni contenuti geo-limitati, ad esempio per lo streaming, allora forse un proxy è sufficiente. Tuttavia, una VPN è ancora un’opzione migliore quando si tratta di fruire di contenuti su Netflix, Prime Video o sulle piattaforme di streaming di canali televisivi italiani e stranieri.

Se vuoi navigare in modo anonimo e sicuro, la protezione di una VPN sarà molto più efficace, come abbiamo visto sopra. Ciò sarà particolarmente utile a casa, sulla rete domestica, ma anche e soprattutto fuori, sulle reti pubbliche o al lavoro, ad esempio.

Con una VPN impedisci al tuo ISP, al tuo datore di lavoro o a qualsiasi malintenzionato di accedere ai tuoi dati di navigazione.

In definitiva, tutto dipende da ciò che vuoi fare. Come puoi vedere, nella maggior parte dei casi una VPN è molto più utile di un semplice proxy.

Come scegliere una VPN?

Pensiamo che sia meglio scegliere una VPN piuttosto che un proxy, quindi vorremmo aiutarti a farlo. Esistono moltissimi fornitori di VPN che offrono una grande varietà di servizi e può essere difficile orientarsi.

Ci sono alcuni criteri da tenere a mente per scegliere una VPN di qualità:

  • Impostazioni di sicurezza e riservatezza. Trova un provider che utilizzi un potente algoritmo di crittografia, che nasconda completamente il tuo IP e che applichi una rigorosa politica di zero log.
  • La rete di server. Assicurati di scegliere un provider con diverse migliaia di server in tutto il mondo, che coprano il maggior numero possibile di paesi e località.
  • Compatibilità e connessioni simultanee. Devi assicurarti di scegliere una VPN che si adatti a tutti i dispositivi per cui potresti aver bisogno e che permetta un numero di connessioni simultanee sufficiente per l’uso che vuoi farne. Per fare la scelta giusta, dai un’occhiata alla nostra classifica delle migliori VPN.
  • Servizio clienti e tariffe. Infine, assicurati di scegliere un fornitore che offra un servizio clienti reattivo e competente e prezzi interessanti.

Con tutto questo, puoi essere sicuro di beneficiare di un software completo e di alta qualità, sia per la tua sicurezza che per la tua libertà online.

Conclusione: è meglio scegliere una VPN o un server proxy?

Siamo giunti alla fine del nostro articolo che mette a confronto VPN e proxy.

In sintesi, possiamo dire che una VPN e un server proxy mascherano entrambi il tuo indirizzo IP e ti permettono di aggirare i geoblocchi. Detto questo, una VPN è molto più completa e interessante nel quotidiano.

Cifrerà i tuoi dati di navigazione e garantirà la tua riservatezza, permettendoti al contempo di equipaggiare il maggior numero di dispositivi possibile. Se vuoi provare questi strumenti, puoi farlo senza rischi con ExpressVPN, CyberGhost o NordVPN, che sono le migliori attualmente disponibili.

Articoli simili